Lezioni di canto. Bologna. Riflessioni vocali pre-autunnali

kan3

Wassily Kandinsky, Improvvisazione, 1914


Dalla campagna, solo oggi, sono in grado di scrivere un post decente che attende da agosto di essere scritto.

Leggo un mio post di qualche anno fa -era il 2007- ero appena arrivata in Bolognina, mio adorato quartiere e annunciavo il cambio di sede delle mie lezioni di canto e la ripresa delle mie attività didattiche.
Ammiro la cura con cui scrivevo i post che erano sempre ricchi di commenti…prima che i social network distruggessero questa bellissima comunicazione fra bloggers.

Bene, oggi voglio dedicare la stessa cura per presentare ai miei lettori l'inizio delle mie attività bolognesi, o se vogliamo del nuovo anno accademico.

Sono già riprese le lezioni di canto a Bologna, via Erbosa già gioisce del via via di voci. Questo per quanto riguarda le lezioni individuali, per chi fosse interessato. Quest'anno ne terrò di meno, affrettatevi quindi a prendere il posto poichè cercherò di incentrare la mia attività didattica sui corsi collettivi. Se spulciate il mio blog vedrete che non è una grande novità: è così che mi sono formata  ed è così che ho cominciato a formare gli allievi. Con i corsi collettivi di canto ed i laboratori corali: il mio corso annuale è ormai alla VII edizione bolognese!

Quest'anno sto invitando chi ha sempre preferito le individuali a inserirsi in un gruppo, anche in virtù delle esperienze dell'anno passato. Per chi si fosse perso Yes We Brecht!, vi invito a dare un'occhiata al link…
Quest'esperienza sta nella top ten dei momenti della mia vita che hanno fortemente  alimentato la mia vocazione per l'insegnamento del canto…

Ma torniamo a noi.
Collettivi dunque. Ce ne saranno sia in Via Erbosa che in Via Decumana, dove ormai  lavoro stabilmente.

Per il resto continua il mio cammino verso la comprensione della vocalità…o insomma il tentativo di farlo.
Sto rifletteno su alcune cose legate alla fisicità del cantante, anche in relazione a esperienze che sto facendo e che ho fatto quest'estate.
Sempre più fermamente credo che la disciplina che pratico da anni, l'Yi Chuan, sia davvero in linea con le esigenze della mia fisicità in relazione al canto. Parlo del lavoro di allungamento delle fasce muscolari, dello svuluppo del radicamento e della "pienezza" (tonicità energetica, direi) di alcune zone che troppo spesso sono "scariche" di energia o diventano bacini di tensione, come la curva lombare, la zona renale, la zona fra le scapole ed il trapezio. Sento che questa pratica aiuta moltissimo la mia consapevolezza fisica e la configurazione del corpo per ciò che mi serve nel canto.
Parallelamente a questa pratica, sono ormai immersa nell'approfondimento dello studio tecnico, in particolare della Tecnica del Canto Posturale di  Beatrice Sarti con cui sto studiando (e collaborando…ma questa è un'altra storia) da un paio di anni e con la quale quest'anno inizierò anche un lavoro di tirocinio per intraprendere l'insegnamenteo della sua tecnica, strettamente legata allo scioglimento dei blocchi fisici del cantante.
Interessante anche l'incontro di quest'estete con Francesco Mecorio a Vitebo che ha arricchito il mio sapere scientifico sulla tecnica vocale. E' vero che per imparare movimenti e posizioni nel canto bisogna andare molto a feeling e affidarsi a sensazioni  e immaginazione, ma vi assicuro  che conoscere cosa succede a livello scientifico  e perchè (intendo dire ciò è stato visto con sonde e analizzato con macchinari specifici ecc..)  nelle varie fasi della fonazione, è davvero interessante e utile.
Forse più utile per i professionisti o semi, rifletto…o comunque essenziale per la chiarezza di chi insegna a cui poi starà scegliere se riferire all'allievo la versione fisiologica o emozionale/sensorale di una certa cosa e in quale momento. Francesco è un esperto di questo e il suo lavoro è davvero affascinante. Alcune nozioni arrivano dal famoso Voicecraft  (i cui creatori hanno compiuto moltissime analisi e ricerche in laboratorio) che per quel poco che conosco, mi sembra essere un metodo simpaticamente maniacale!

–Poichè questo metodo incontra pareri molto discordanti qui si potrebbe aprire un'altra questione che però non mi interessa affrontare; in questo momento mi interessa solo l'aspetto di analisi dei comportamenti fisici e non mi dilungherò quindi su un terreno che non conosco.–

C'è un altro fronte di cui devo riferirivi e si tratta della mia ormai radicata passione per la musica popolare.
Continua anche lì il mio avvicinamento alla vocalità, o meglio ALLE vocalità popolari e la grande gioia nel sondare i suoni delle lingue nel canto. Sto facendo ricerca sui canti di lavoro e cominciando ad approcciare una nuova lingua: il romeno. Con tutto il suo bellissimo repertorio di canzoni intrecciate con la cultura rom. Anche in Soho Sirens è andato a finire un pezzo di questo repertorio…
Mi sto affacciado poi per la prima volta sul fronte afro-americano (pre-jazzistico) e esplorandone il folklore attraverso libri e registrazioni illuminanti. Sapevate che, soprattutto prima della Guerra di Secessione, ricorrevano nelle work songs episodi di improvvisazione dei testi che molto mi ricordano la pratica del canto improvvisato in ottava rima?
Be' per ora vi lascio lì così….Ne saprete di più in seguito. Quando anche io ne saprò di più. Sì, perchè è solo l'inizio di una ricerca…questo discorso si trasformerà nella mia tesi di conservatorio…e spero anche in un viaggio negli USA ๐Ÿ˜‰

Per chiudere: fra Ottobre e Novembre farò delle nuove registrazioni in studio con il mio progetto di "jazz letterario" INTARSI ed anche con il quartetto SOHO SIRENS. Li posterò appena pronti.

Insomma…gli orizzonti da esplorare sono molti…allora…

SiVocifera dichiara aperto l'anno accademico e la nuova stagione musicale!!!

…E con in sottofondo -per la decima volta circa- Martha My Dear dei migliori Beatles dei tempi del White Album vi saluto e mi congedo.

Continuiamo a vociferare che la ricerca è ancora lunga.

EL

Annunci

Corsi e lezioni di canto. Bologna e non solo…

Agosto ormai "è ito"…come si dice in Toscana dove mi trovo per un po' di vacanza
e già la mente comincia a spostarsi in città ed alle nuove attività che partiranno in Settembre.

C'è però ancora un evento che vi devo di nuovo segnalare, lo STAGE ESTIVO DI CANTO che si terrà a fine agosto tenuto da Beatrice Sarti e me. Vi posto di seguito la brochure aggiornta:

WEEK END DI CANTO E DI MARE
27-28-29 Agosto

brochure stage tirrenia
Per la stagione nuova poi stiamo pensando molte cose nuove, CORSI DI CANTO, LABORATORI, LEZIONI-CONCERTI e corsi interdisciplinari come quello in cui approfondiremo la fisicità del cantate con l'aiuto di alcuni istruttori  (i miei ๐Ÿ˜‰ ) di Yi Quan
e Tai-Chi che sarà aperto anche a chi pratica arti marziali, danza ecc.

Insomma tenete d'occhio SiVocifera e il suo blog-fratello www.lezionidicantobologna.it,
e se volete essere sempre aggiornati sulle nostre attività potete scrivermi chiedendo di entrare nella nostra mailing list.
sivocifera@gmail.com

Buone vacanze a tutti per chi ancora ne ha,
avrete presto mie nuove.

E.L.

Week end di Canto e di Mare. 27-29 Agosto. Tirrenia (PI)


21-7
Aggiorno il post con la brochure con
tutte le info sul seminario di Tirrenia:
tirrenia brochure

Salve a tutti,

arriva l'estate ed in mezzo all'ozio delle vacanze, molti di noi lasceranno certo uno spaziettino per dedicarsi alle proprie arti in maniera intensiva ma senza il solito stress e le solite corse dell'inverno.

L'anno scorso fre le mille offerte estive, ho scelto e frequentato i corsi di InJazz che si tengono a Fabriano ogni anno e che come sempre consiglio caldamente. Per me hanno segnato una nuova conferma alla mia vocazione ed un ulteriore svolta della mia personalità vocale e musicale; giorni pieni di musica, scoperte, condivisione e incontri importanti.
Quest'anno ho deciso di staccare anche con la musica, come studente almeno…anche se certamente non mi perderò alcuni concerti importanti come quello di Ornette Coleman…
per il resto però, credo che seguirò i miei compagni di arti marziali presso uno stage nazionale organizzato dalla ASKT con il maestro Yang Lin Sheng, il maestro dei miei maestri insomma.

Però, quest'anno uno stage estivo ve lo propongo come insegnante.


Si tratta di un laboratorio che durerà un week end che condurrò insieme a Beatrice Sarti in un posto incantevole in riva al mare di Tirrenia (PI), sulla costa toscana. Lavoreremo circa 5 ore al giorno, mattina e pomeriggio e le lezioni saranno incetrate in parte sulla tecnica ed in parte su un lavoro di studio dei brani e set di canti corali. Dopo le varie esperienze didattiche presso vari parchi bolognesi non escludo di tenere delle lezioni proprio sulla spiaggia…

Per una collaborazione molto particolare con il Bed and Breakfast che ci opiterà, siamo felici di poter offrire il tutto ad un prezzo molto basso che sarà solo di 200 euro TOTALI (stage+pernottamento+tutti i pasti per 3 giorni, dal pranzo del venerdì a quello della domenica).

Stiamo stilando anche dei prezzi per chi viene dalla zona e non pernotta in hotel e per chi vuole seguire da uditore.

A breve porterò informazioni dettagliate, intanto vi posto il volantino che potete scaricare come promemoria.

Contattatemi se volete saperne di più.
C'è anche l'evento su facebook qui.

๐Ÿ˜‰

sivocifera@gmail.com -3475102741

locandina tirrenia