Fiume che scendi giù dal Bolognese

Quando i miei amati poeti contadini sono venuti a Bologna per Suoni dal Mondo uno di loro, Pietro de Acutis, volle fare un omaggio alla città citando la prima ottava di questa poesia di Olindo Guerrini che non conoscevo. Stasera l’ho cercata e me ne sono innamorata.
E allora la condivido.
Appena avrò il video della serata ve la farò sentire cantata…
intanto potete vederlo qui non montato.
 

Olindo GuerriniIL GUADO

IDILLIO

Fiume che scendi giù dal Bolognese,
Fiume dall’acqua cristallina e cheta,
O caro fiumicel del mio paese,
Tu sol m’hai fatto diventar poeta:
Tra i floridi giuncheti e la cortese
Delle tue fresche rive ombra segreta,
Tra la verdura tua serrata e folta
Ho conosciuto amor la prima volta.

…continua…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...